Pubblicato il Lascia un commento

Un Ananas a Natale: la fantastica tradizione del regalo più antico al mondo!

C’è chi regala Stelle di Natale, piante grasse, o addirittura Orchidee. Ma avreste mai pensato che la tradizione più apprezzata del Natale che conosciamo oggi, ha come protagonista l’Ananas, uno dei frutti tropicali più conosciuti?

Vi sorprenderà sapere che la storia dell’Ananas ci porta molto indietro nel tempo, più precisamente nel 1600, quando il Natale non era quello che conosciamo oggi, e il continente Americano, da dove la maggior parte delle nostre piante e frutti tropicali proviene, era ancora una terra inesplorata.

A quei tempi era raro trovare o avere comunque un flusso continuo dei prodotti che oggi consumiamo sulle nostre tavole. Pomodori, cioccolata, mais, caffè etc. erano delicatezze rare, che potevano permettersi in pochi. E in quel periodo, era l’Inghilterra ad “avere la meglio” sulle coste Americane. E tra i tanti prodotti che venivano riportati dai commercianti (e pirati) Inglesi alla Corte d’Inghilterra, c’era proprio lui: l’ANANAS!

Pensate, ora sappiamo tutti come consumare questo frutto, ma all’epoca, come per le banane, nessun Inglese aveva la più pallida idea di come consumarlo. Essendo la buccia insipida e non commestibile, i pellegrini e gli Inglesi preferivano tenere l’ananas in casa, in bella mostra nelle loro abitazioni per fare invidia ai vicini. Un piccolo “status symbol”, visto il costo esoso di questo frutto, che ne permetteva l’acquisto solo alle famiglie più ricche. 

Come nasce la tradizione dell’Ananas come regalo?

Dopo molti fallimenti su come consumare questo strano frutto, gli esploratori Inglesi portarono a casa oltre che molti altri ananas, anche una nuova usanza. Infatti cominciò a girare la notizia che le popolazioni indigene del Sud America, erano solite appendere un ananas davanti all’entrata delle loro case, per indicare che erano disposti ad accogliere visitatori. Insomma, in un mondo ostile, un segno di benvenuto.

Da lì in tutta Europa, si diffuse la tradizione e il simbolismo del frutto dell’Ananas e della sua pianta. Veniva regalato a chi si trasferiva o comprava una nuova casa, e durante cene private dove veniva messo come centrotavola. In Europa veniva ritratto nelle insegne e alle entrate delle locande che accoglievano i viandanti, quando ancora ci si spostava a cavallo, o con mezzi di strada.

Ah, e avete presente i capitelli all’entrata di molti palazzi signorili? No, molti di loro non sono pigne, anche questi simboli di fortuna e buon auspicio…ma Ananas!

Ora per fortuna il frutto dell’ananas alla portata di tutti, e si può acquistare più o meno tutto l’anno. E invece la sua pianta? L’avete mai vista?

Con tutta questa bellissima storia, adesso sarà impossibile per te non andare a curiosare per vedere com’è fatta, e visto la bellissima storia di questo frutto, perché non riportare in vita la tradizione questo Natale?

Regala una pianta di Ananas!